Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Se continui la navigazione, acconsenti a ricevere tutti i cookie.

Puoi modificare la configurazione e avere più informazione. Per saperne di piu'

Approvo

Titolarità del sito

Il sito internet www.selfverde.it è di proprietà di Publigreen Snc con sede legale in via Magellano 14 25016 Ghedi Bs.(P.IVA e C.F. 02627750983, iscrizione Registro Imprese di Brescia Nr 02627750983 REA Nr BS-465154), ed è finalizzato alla vendita di prodotti e servizi on line all’interno del territorio italiano.

Normativa applicabile

La compravendita di prodotti e servizi tramite mezzi elettronici è disciplinata dal D.Lgs. del 6 settembre 2005 n. 206 (Codice del Consumo) in materia di vendite a distanza con i consumatori, e dal D.Lgs. del 9 aprile 2003 n. 70 in materia di commercio elettronico.
Il contratto di compravendita stipulato tra il Cliente e Publigreen Snc sarà disciplinato ed interpretato in conformità della Legge Italiana.

Accettazione delle condizioni generali di vendita

Effettuando un ordine secondo le varie modalità previste nel Sito, il Cliente dichiara di aver preso visione di tutte le indicazioni fornite durante la procedura d'acquisto e di accettare integralmente le condizioni generali di vendita e di pagamento di seguito trascritte.
Le presenti condizioni generali di vendita, unitamente alle condizioni riguardanti le modalità di consegna e di pagamento dei beni, costituiscono parte integrante del contratto di compravendita concluso tra il Cliente e Publigreen Snc.
Pertanto Publigreen Snc invita a leggere con attenzione le presenti condizioni generali di vendita, a stamparle o comunque a conservarne una copia.

La registrazione al sito selfverde.it comporta l'accettazione alla ricezione di newsletter a puro scopo commerciale e di promozione prodotti. Nessun dato personale sarà fornito a terzi. Per disiscriversi bastarà scrivere ainfo@selfverde.it oppure cliccare su apposito link presente nella newsletter di discrizione al sistema.

Prodotti

Tutti i prodotti offerti sono dettagliatamente illustrati nella homepage del Sito e all'interno delle rispettive sezioni, distinti per categorie di prodotto.
La rappresentazione visiva dei prodotti sul Sito, ove disponibile, corrisponde normalmente all'immagine fotografica dei prodotti stessi e ha il solo scopo di presentarli per la vendita, senza alcuna garanzia o impegno, da parte di Publigreen Snc, circa l'esatta corrispondenza dell'immagine raffigurata sul Sito con il prodotto reale; e ciò, con particolare riguardo alle sue dimensioni reali e/o agli aspetti cromatici dei prodotti e/o delle confezioni. In caso di differenza tra l'immagine e la scheda prodotto descritta, fa sempre fede la descrizione della scheda prodotto.
Salvo ove diversamente indicato tutti i prezzi sono da intendersi IVA compresa. I prezzi dei prodotti di volta in volta pubblicati da Publigreen Snc annullano e sostituiscono i precedenti e sono subordinati alla effettiva disponibilità dei prodotti. Le spese di consegna sono adeguatamente evidenziate al momento dell'ordine.

Modalità d'acquisto

Il Cliente può acquistare i prodotti visibili all'indirizzo www.selfverde.it, come sono illustrati nell'homepage del Sito e all'interno delle rispettive sezioni per categoria di prodotto o nelle relative schede informative.
Non appena completata la procedura d’acquisto, verrà confermata la ricezione dell'ordine da parte di Publigreen Snc, mediante l'invio di una e-mail di conferma all'indirizzo di posta elettronica comunicata dal Cliente al momento dell’ordine.
Il Cliente s'impegna a verificare la correttezza dei dati presenti nella mail di conferma ordine e a segnalare tempestivamente a Publigreen Snc eventuali errori o omissioni. 
Sono previsti ordini con sole consegne in Italia. Per richieste di articoli da spedire all'estero è necessario contattare via email la Publigreen,la quale valuterà di volta in volta la possibilità di effettuare la spedizione e i relativi costi. 
Publigreen Snc si riserva comunque il diritto, a suo insindacabile giudizio, di non accettare l'ordine. In questo caso verrà contattato il Cliente per chiarire le ragioni che hanno bloccato l’ordine ed eventualmente trovare un accordo per un nuovo procedimento.
Nel caso in cui capitasse l’eventualità che il numero di pezzi dell’articolo ordinati dal Cliente sia superiore alla disponibilità fisica in magazzino, sarà cura della Publigreen Snc contattare subito il Cliente per decidere come procedere.
Alcuni articoli potrebbero non essere disponibili. In questo caso è possibile essere informati quando il prodotto tornerà di nuovo acquistabile cliccando su "Assistenza clienti".
Altri articoli non hanno il prezzo di vendita e sono acquistabili solo previo richiesta mail. E’ comunque possibile richiedere informazioni sull’acquisto di tali articoli cliccando su "Assistenza clienti"/ "Chiedi a Verdinia"/Richiedi un ricambio".

Modalità e spese di consegna

 

Le spese di consegna sono adeguatamente evidenziate al momento dell'ordine. Alcuni prodotti ove specificato, possono avere le spese di spedizione gratuite o già comprese nel prezzo di vendita.
La merce viene consegnata solo tramite corriere, non è previsto il ritiro in sede.

I corrieri utilizzati possono variare, selezionati da Publigreen Snc in base alle esigenze. La consegna può essere effettuata solo in Italia e avrà luogo senza appuntamento indicativamente dopo 2/3 gg ove previsto corriere espresso, 6/7 gg ove previsto corriere collettame, dal momento della partenza. Publigreen Snc emette fattura nel momento in cui i prodotti vengono consegnati al corriere per la spedizione. Per l'emissione della fattura fanno fede le informazioni fornite dal Cliente. Nessuna variazione dei dati sarà possibile dopo l'emissione della fattura stessa. 
Le consegne verranno effettuate dal lunedì al venerdì, salvo diversa comunicazione sul sito www.selfverde.it, nel normale orario di ufficio, escluse le festività nazionali. 
La consegna è ritenuta completata nel momento in cui il prodotto è messo a disposizione del Cliente all'indirizzo specificato nel modulo d'ordine.
Le eventuali spese di giacenza della merce presso il deposito del corriere, causate dall’errata comunicazione dell’indirizzo nel momento dell’ordine o per assenza del destinatario, sono a carico del Cliente.
Nessuna responsabilità, a qualsiasi titolo, potrà essere addebitata dal Cliente a Publigreen Snc in caso di ritardo nell'evasione dell'ordine o di ritardi dovuti ad imprevisti di qualsiasi genere occorsi nell’esecuzione del servizio da parte del corriere.
Al momento della consegna dei Prodotti da parte del corriere il Cliente è tenuto a controllare scrupolosamente:

• che l'imballo non sia danneggiato o comunque alterato;
• che il numero di pezzi in consegna corrisponda a quanto indicato nel documento di trasporto.
Eventuali danni agli imballi e ai prodotti o la mancata corrispondenza del numero dei pezzi/colli o delle indicazioni devono essere immediatamente contestati al corriere dal Cliente, che potrà successivamente contattare la Publigreen Snc specificando l'ordine per il quale si sono verificati tali disguidi. Una eventuale contestazione al corriere al momento della consegna deve essere effettuata apponendo la dicitura “RITIRO LA MERCE CON RISERVA DI VERIFICA”. Si ricorda che la merce viaggia a rischio del destinatario che ha il diritto di controllare con cura (anche facendo attendere il corriere) l’integrità della scatola e di firmare con riserva indicando il problema se ce ne fosse la necessità.
Casi di forza maggiore, indisponibilità di mezzi di trasposto, nonché eventi imprevedibili o inevitabili che provochino un ritardo nelle consegne o rendano le consegne difficili o impossibili oppure causino un significativo aumento del costo di consegna a carico di Publigreen Snc, daranno diritto alla stessa di frazionare, rinviare o cancellare, in tutto o in parte, la consegna prevista o di risolvere il Contratto d'Acquisto. In tali ipotesi sarà cura di Publigreen Snc fornire tempestiva ed adeguata comunicazione al Cliente, che avrà diritto al rimborso dell’importo versato, esclusa qualsiasi ulteriore pretesa, a qualsiasi titolo.
Si ricorda che le consegne dei prodotti sono previste solamente nel territorio italiano. Per richieste di prodotti dall’estero, si chiede di contattare la Publigreen Snc che valuterà di volta in volta l’effettiva possibilità di vendita.

Modalità di Pagamento

Il pagamento dei prodotti acquistati si effettua con il servizio PayPal oppure con bonifico anticipato.
Una volta completato l'ordine, l'acquirente verrà reindirizzato sul Sito www.paypal.com, dove potrà accedere al proprio conto. Qualora il Cliente non fosse già registrato su PayPal potrà comunque registrarsi oppure pagare direttamente tramite bonifico bancario al seguente IBAN IT39D0350054570000000018759 intestato a PUBLIGREEN snc. PayPal tutela le informazioni dell'acquirente in quanto non vengono trasmesse informazioni finanziarie al Sito www.selfverde.it.
Ad ogni transazione eseguita con questo metodo verrà inviata un'e-mail di conferma da PayPal. In caso di annullamento dell'ordine l'importo sarà rimborsato sul conto PayPal del Cliente o comunque riaccreditato sul conto del cliente.

Diritto di recesso

Gli acquisti effettuati sul Sito www.selfverde.it, sono regolati dalle presenti Condizioni generali nonché dalla legge italiana sulle vendite per corrispondenza a distanza.
Ai sensi dell'art. 64 e s.s. del D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo), il Cliente consumatore (ossia una persona fisica che acquista la merce per scopi non riferibili alla propria attività professionale, ovvero senza indicare un riferimento di Partita IVA) ha diritto di recedere dal contratto di acquisto per qualsiasi motivo e senza fornire spiegazioni, alle condizioni di seguito esposte.
Per esercitare tale diritto, il Cliente dovrà inviare una comunicazione in tale senso, a mezzo raccomandata r/r, entro 10 (dieci) giorni lavorativi dalla data di ricevimento della merce. La raccomandata dovrà indicare l’intenzione di avvalersi del diritto di recesso, la descrizione del prodotto oggetto della contestazione e la copia del documento di trasporto.
La sostanziale integrità del bene da restituire è condizione essenziale per l'esercizio del diritto di recesso. La restituzione non sarà accettata se lo stesso prodotto è stato ritirato dall’imballo originale per essere adoperato. Una volta verificata l'integrità del prodotto e dell’imballo restituito, Publigreen Snc provvederà a rimborsare al Cliente l’importo pagato quale prezzo del prodotto (tramite PayPal o bonifico bancario) entro e non oltre 30 (trenta) giorni dal rientro del prodotto medesimo.
Resteranno a carico del Cliente le spese necessarie per la consegna tramite corriere e per la restituzione a Publigreen Snc del prodotto oggetto di recesso che verrà accettato solamente in porto franco e comunque in seguito ad autorizzazione scritta della Publigreen Snc.

Garanzia

Tutti i prodotti venduti da Publigreen Snc sono coperti come previsto dalla legge dalla garanzia convenzionale del produttore per un minimo di 12 mesi fino a 24 mesi ai sensi del DL 24/02.
La garanzia si applica al prodotto che presenti un difetto di conformità, purché lo stesso sia stato utilizzato correttamente, nel rispetto della sua destinazione d’uso e di quanto previsto nella documentazione tecnica allegata. Il Cliente si impegna a leggere attentamente il libretto d’uso o il manuale tecnico di istruzioni presente all’interno dell’imballo. Questo può aiutare a risolvere molti semplici problemi derivati da un utilizzo inappropriato del prodotto.
La garanzia di 24 mesi è prevista dalla legge esclusivamente per il Consumatore privato (ovvero una persona fisica che acquista la merce per scopi non riferibili alla propria attività professionale). Ne sono quindi esclusi a priori tutti gli acquisti effettuati dalle società anche di persone e quelli effettuati da persone fisiche che utilizzano una partita IVA per scaricare l’acquisto.
Per fruire dell’assistenza in garanzia il Cliente dovrà conservare l’imballo originale, la ricevuta fiscale o la fattura che riceverà unitamente al prodotto o che gli sarà inviata successivamente. 
La garanzia viene fornita dai centri d’assistenza predisposti dal produttore del bene. Si consiglia comunque di rivolgersi per e-mail alla Publigreen Snc e richiedere il metodo più semplice e veloce per effettuare la richiesta. 
La spedizione del prodotto alla sede della Publigreen Snc o ad un Centro di Assistenza Autorizzato è ad esclusivo carico del Cliente che potrà pertanto usare il mezzo preferito. Nel caso l’oggetto venisse perso o danneggiato durante il trasporto, la perdita o il danneggiamento saranno ad esclusivo carico del Cliente.
Saranno respinte al Mittente, con spese a suo carico, tutte le spedizioni di prodotti:

• non comprendenti imballi, accessori e manualistiche originali;
• ricevuti con imballo esterno inadeguato e quindi danneggiati durante il trasporto.

Se, a seguito di un intervento da parte di un Centro Assistenza Autorizzato, il difetto lamentato dovesse risultare non coperto dalla garanzia (ma dovuto a manomissioni o danneggiamenti procurati da un uso improprio del bene o qualora le etichette che identificano il Serial o Part Number risultino rimosse o contraffatte), il Cliente sarà informato in anticipo sugli eventuali costi di verifica e ripristino nonché sulle spese di trasporto. 
In caso di difetto accertato, Publigreen Snc provvederà al ripristino della conformità del prodotto mediante riparazione/sostituzione o alla riduzione del prezzo, fino al rimborso del valore del prodotto escluse le spese di spedizione e qualsiasi ulteriore pretesa, a qualsiasi titolo.
Convenzionalmente viene escluso ogni diritto del Cliente ad un risarcimento danni o indennizzi nonche' ogni responsabilità contrattuale o extracontrattuale per danni diretti o indiretti a persone e/o cose.
Nell’interesse del Cliente, la Publigreen Snc ricorda che spesso con una semplice mail si risolvono molte problematiche che insorgono nell’utilizzo dei prodotti.
La garanzia per sementi e fertilizzanti è applicabile solo alla purezza meccanica e alla germinabilità a termine di legge. Riconosciuti con i modi prescritti dalla legge un inferiore grado di purezza meccanica o di germinabilità, Publigreen Snc, provvede ad una proporzionale riduzione del prezzo fatturato, alla sostituzione del seme o in caso di rifiuto della merce, al rimborso di quanto pagato.

Limitazioni di responsabilità

Fatte salve le ipotesi di dolo o colpa grave del Venditore, è sin d’ora convenuto che, qualora fosse accertata la responsabilità del Venditore a qualsiasi titolo nei confronti del Cliente – ivi compreso il caso di inadempimento, totale o parziale, agli obblighi assunti dal Venditore nei confronti del Cliente per effetto dell'esecuzione di un ordine - la responsabilità del Venditore non potrà essere superiore al prezzo dei prodotti acquistati dal Cliente e per i quali sia sorta la contestazione. La responsabilità del Venditore per i ritardi nella consegna non può superare l’ammontare delle spese di spedizione sostenute dal Cliente.
Trattamento dei dati personali

Ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. n. 196 del 30.6.2003 (Codice Privacy) si informa il Cliente di quanto segue.
I dati personali del Cliente saranno trattati per:

• finalità funzionali all'adempimento di obblighi fiscali, contabili e di legge e finalità di gestione contratti e clientela (fornitura prodotto e accessori, servizio assistenza, sostituzione, riparazione, gestione e amministrazione clientela, ordini, spedizioni, fatture, controllo solvibilità e gestione contenzioso);
• finalità connesse all'attività commerciale (vendita per corrispondenza, marketing e pubblicità, analisi e indagini di mercato, attività promozionali, rilevazione grado di soddisfazione clientela, concorsi, manifestazioni, giochi a premi e simili, analisi statistiche).
I dati saranno trattati, anche attraverso la creazione e la gestione di un archivio centrale, con supporti cartacei, informatici e telematici a cui ha accesso personale specializzato e autorizzato. 
Il conferimento dei dati personali essenziali per gli adempimenti di legge e/o all'instaurazione e/o prosecuzione del rapporto contrattuale è obbligatorio, nel senso che in mancanza sarà impossibile instaurare e/o dar corso a tale rapporto. 
Il conferimento degli altri dati personali è facoltativo e in genere funzionale a fornire un migliore servizio alla clientela; un eventuale rifiuto a tale conferimento non avrà conseguenze negative a carico del Cliente.
I dati personali che riguardano il Cliente potranno essere oggetto di Comunicazione a società controllanti, controllate e/o collegate al Fornitore per le stesse finalità di cui sopra o a soggetti esterni di servizi specializzati in: a) gestione di software, hardware, sistemi telematici e informativi b) attività di elaborazione e archiviazione dati; c) attività di stampa, trasmissione, imbustamento, trasporto e smistamento delle comunicazioni alla clientela; d) servizi di finanziamento, recupero crediti e rilevamento rischi finanziari.
Il Cliente potrà sempre esercitare i diritti previsti dall’articolo 7 del Codice Privacy.
Il Titolare del trattamento è Publigreen Snc con sede in Via Magellano 14 25016 Ghedi Bs. Il responsabile è la Sig.ra Elena Ferrari.
Il Cliente, con l’invio telematico della conferma del proprio ordine d’acquisto, prende atto della suesposta informativa ed acconsente al trattamento dei dati personali forniti.

Diritti di proprietà intellettuale

Tutti i marchi (registrati e non), come pure ogni e qualsiasi opera dell'ingegno, segno distintivo o denominazione, immagine, fotografia, testo scritto o grafico e più in generale qualsiasi altro bene immateriale protetto dalle leggi e dalle convenzioni internazionali in materia di proprietà intellettuale e proprietà industriale, riprodotto sul Sito restano di esclusiva proprietà di Publigreen Snc e/o dei suoi danti causa, senza che dall'accesso al Sito e/o dalla Stipulazione dei Contratti d'Acquisto derivi al Cliente alcun diritto sui medesimi. 
Qualsiasi utilizzazione, anche soltanto parziale, dei medesimi è vietata senza la preventiva autorizzazione scritta di Publigreen Snc e/o dei suoi danti causa, a favore dei quali sono riservati, in via esclusiva, tutti i relativi diritti.

Foro Competente

Per la risoluzione di eventuali controversie civili derivanti dall'interpretazione, esecuzione e risoluzione del presente contratto di vendita a distanza, il Foro competente sarà quello del Tribunale di Brescia.
Condizioni

Le presenti condizioni generali di vendita rimarranno valide ed efficaci finché non saranno modificate e/o integrate da Publigreen snc.
Eventuali modifiche e/o integrazioni saranno efficaci dalla data di pubblicazione delle medesime nel sito internet www.selfverde.it.

Per informazioni o richieste scrivi a info@selfverde.it

Carrello
0 Articolo/i - 0,00 €

There are 0Articoli in your cart

Carrello Vuoto

14947491 10207560638003803 1498409463592046701 n

NATURALGREEN

PRATI AUTORIGENERANTI  CONCIATI CON MICORRIZE E TRICHODERMA  

Pensati per la salute del prato e di chi lo vive

Una nuova selezione di CULTIVAR di ULTIMA GENERAZIONE ha reso possibile
la creazione di mix al cui interno vi sono essenze rizomatose e stolonifere che rendono i prati
autorigeneranti grazie ai rizomi (getti sotterranei) e agli stoloni (getti superficiali). Grazie a tutto ciò i
dosaggi consigliati diminuiscono da un 10% a un 30% rispetto ai mix tradizionali
La parte che rende NATURALE questa linea di sementi è la CONCIA A SECCO, ovvero
l’applicazione al seme di sostanze biostimolanti e microrganismi finalizzata a contrastare attacchi
patogeni e parassiti nella fase di germinazione (1 mese). Ciò ridurrà certamente l’utilizzo di
fitofarmaci chimici.

             

CURA DEL PRATO 30 RISPOSTE

Dal Blog Prato Verde Perfetto:

Perchè concimare un prato?

I terreni dove vengono impiantati  tappeti erbosi, difficilmente hanno le caratteristiche per soddisfare quelle del prato stesso. Bisogna tenere conto che il prato  è una coltura perenne, sfruttata e tagliata di frequente, Il taglio periodico, costringe le essenze prative a produrre contuinuamente nuovi germogli e radici per ripristinare la vegetazione. Questo richiede maggiori nutrienti rispetto un prato lasciato al suo destino. Servono almeno 4 concimazioni all’anno per un tappeto erboso.

Quanti tipi di concimi esistono per i prati?

I fertilizzanti specifici per il tappeto erboso si classificano come: Starter, ricchi di Fosforo,  da impiegare  per le semine e trasemine; gli azotati, da impiegare a fine inverno e fine estate  che favoriscono la produzione di massa vegetale e migliora la colorazione e  i Potassici, da usare a fine primavera e in autunno inoltrato al fin edi predisporre meglio la vegetazione prativa agli stress estivi e invernali. Fate attenzione al granulo, non deve essere superiore ai 4 mm e privo di polvere.

Come faccio a distribuire uniformemente il concime?

Evitare di concimare a mano. Non si può essere precisi perchè non si riesce a distribuire il fertilizzante in modo uniforme sulla superficie del prato. L’effetto dopo qualche giorno è devastante, prato macchiato con aree gialle basse e sofferenti e altre aree di un verde intenso con erba alta 10 cm. Questo è deleterio perché vi crea problemi di organizzazione nel taglio modificando in peggio l’aspetto estetico. Munitevi di un apposito carrello spandiconcime centrifugo per tappeti erbosi, oggi ce ne sono di tutti i tipi e di tutti i prezzi in funzione della superficie di prato che avete da concimare.

Cos’è un concime Starter? E quando si usa?

Lo “Starter” è un fertilizzante specifico per tappeti erbosi, è caratterizzato da un granulo tondo di dimensioni non superiore ai 4 mm e ricco particolarmente in Fosforo. Il suo impiego è consigliato in fase di semina ex-novo o trasemina, infatti in questa fase delicata,  dove ci sono semi in fase di germinazione e di attecchimento, un alto contenuto di Fosforo, facilita l’affrancamento delle giovani piantine. Il fertilizzante inoltre dovrebbe avere un contenuto anche di Azoto a lenta cessione (SRF) o a cessione programmata (CRF), non inferiore al 40% dell’azoto totale contenuto nel fertilizzante acquistato.

Perché alcuni concimi macchiano i camminamenti?

Bisogna prestare attenzione ai componenti dei fertilizzanti acquistati. Alcuni microelementi presenti nei fertilizzanti specifici per tappeti erbosi, come il Ferro per esempio, aggiunto anche in traccia per migliorare l’intensità del colorazione  verde del prato, non deve trovarsi in forma chimica ad alta solubilità (come nella forma solfato), che una volta a contatto con una superficie in pietra, reagisce all’istante lasciando delle macchie ruggne indelebili,  provocando danni irreparabili. Non si toglie più. Cercate un fertilizzante privo delle forme di Ferro a base di Solfato, ma solo sottoforma di Idrossido o Ossido, che sono molto più lenti a sciogliersi e lasciano il tempo tecnico per ripulire le superfici dei camminamenti e marciapiedi dopo la distribuzione del concime. I fertilizzanti specifici per tappeti erbosi sono appositamente formulati per non provocare questo tipo di problemi.

Posso usare i concimi agricoli che sono più a buon mercato rispetto quelli per tappeto erboso?

I concimi cosiddetti agricoli sono fertilizzanti ricchi della frazione azotata a pronto effetto, oltre che avere un granulo troppo grosso per poter eseguire una concimazione uniforme. Solo il Nitrato di calcio nei mesi freddi, a mio avviso, è l’unico da prendere in considerazione. L’alta solubilità del fertilizzante permette di sciogliersi anche a temperature vicino allo zero. Per il resto dovete fare molta attenzione perchè un errore di scelta e impiego può mettere a repentaglio la qualità e la durata del tappeto erboso.

 L’erba tagliata va raccolta oppure no?

Non è necessario raccogliere il residuo di taglio, ci vogliono i tosaerba dedicati, in grado di fare il taglio Mulching o Centrifugo oppure optare per il taglio robotizzato. Tenete conto che un prato di 500 mq può produrre 1000 kg di erba tagliata all’anno. Non impiegate i normali tosaerba a raccolta per non raccogliere e lasciare in terra, non hanno la conformazione del piatto e non sono in grado di sminuzzare più volte l’erba come i tosaerba Mulching, dunque se l’erba non è sminuzzata per bene, si accumula su prato creando moria della vegetazione e feltro dannoso.

Qual è il modo migliore per tagliare l’erba?

Il taglio robotizzato sta convincendo i tecnici, il continuo taglio della foglia del tappeto erboso con lame di taglierino, imprime una forma di nanismo al tappeto tale che aumenta la densità dei germogli migliorando anche la colorazione. Poi c’è il taglio elicoidale, il più british, il più antico, di maggiore accuratezza e precisione (si può spingere a tagliare con precisione i green dei campi da golf anche al di sotto di 3 mm). Il taglio rotativo, è il più diffuso e il più economico, è quello dei tosaerba tradizionali, la qualità del taglio non eccelle causa l’impatto sulla vegetazione, dunque è molto importante tenere affilata la lama più volte nella stagione vegetativa.

Qual è l’altezza migliore di taglio per un prato?

Sono diverse per i tipi di miscugli, spaziando dai 3 mm dell’Agrostis stolonifera nei Green dei golf, fino ad arrivare ai miscugli a base di Festuca arundinacea la cui altezza ottimale è superiore ai 4 cm. Dipende anche dall’attrezzatura che si impiega per tagliarlo, per esempio un mix di Poa e Loietto con il robot si può tenere anche a 2,5 cm, mentre con un tosaerba a spinta non scendere mai sotto i 3 cm.

Se mi sfugge un taglio, cosa mi conviene fare?

Regola del 30%, cioè non asportare mai più del 30% della massa fogliare presente. Se dopo una pioggia o per altre ragioni, il taglio sfugge dovete ripetere più volte l’operazione di taglio asportando non più del 30% a distanza di 2-3 giorni, fino a riportarla all’altezza desiderata.

Si può tagliare l’erba quando è bagnata?

No, perché la qualità del taglio peggiora, il taglio sulla foglia è meno netto e più zigrinato lasciando più superficie di contatto aumentando i rischi di disseccamento e malattie fungine. Con l’acqua il filo di erba pesa di più e la lama rotativa dei tosaerba e robot perdono giri di rotazione per maggiore resistenza peggiorando la qualità del taglio. Operate sempre con foglia asciutta e terreno duro per evitare di fare i binari con le ruote.

Quanto devo sovrapporre ad ogni passaggio quando taglio?

E’ sempre conveniente sovrapporre tra una passata e l’altra. Più l’erba è alta e più è bagnata e maggiore sarà la sovrapposizione. Infatti più l’erba è alta e più è bagnata la massa fogliare aumenta di peso e il tosaerba riduce la velocità della lama per maggior attrito, diminuisce la capacità di raccolta o di Mulching e aumenta i consumi oltre che peggiorare la qualità. Con l’erba asciutta è sufficiente sta sovrapporre il 10% della larghezza di lavoro (passate con la ruota interna nella fascia già tagliata) se invece l’erba è alta e bagnata sovrapponete il 50% (metà della larghezza del tosaerba).

Tagliare con il robot è meglio rispetto i tosaerba tradizionali?

Oggi si sta diffondendo su larga scala il taglio tramite robot. Molto più semplice perché fa tutto da solo e non impegna più tempo libero al proprietario di casa. Riducendo a poco più di zero il tempo impegnato a svolgere una delle operazioni più fastidiose per la gestione del prato. Il taglio è netto grazie alla lama molto affilata scongiurando sfilacciature della vegetazione, silenzioso lavorando 24 ore al giorno. IL tappeto acquista una densità superiore rispetto al taglio tradizionale, gli unici inconvenienti, a parte l’affidabilità dei mezzi ancora in fase di perfezionamento, si segnalano maggiore diffusione di alcune infestanti autunno -primaverili come la Poa annua e le disordinate ruotate sparse sul prato soprattutto quando l’erba è tenera in primavera e in autunno.

Ma è vero che in estate o con il caldo devo lasciare l’erba più alta?

Si, con i caldi è buona regola lasciare più lunga la foglia del tappeto erboso. Il primo motivo che ombreggiando più il suolo minore è la perdita per evaporazione dell’acqua dal suolo, dunque il prato rimane più umido durante il giorno e seconda cosa, più è alta l’erba minore luce sarà in grado di penetrare al terreno di sotto e così si ottiene una maggiore competizione con le infestanti (Gramigna in particolare).

E’ necessario cambiare il senso di direzione ad ogni taglio?

Se riuscite cercate di cambiare il senso di taglio o direzione ad ogni taglio. In questo modo evitate di solcare il prato con la formazioni di binari di compattamento sui soliti punti. Tenete conto che all’anno si potrebbero fare anche più di 40 tagli all’anno, dunque se fate sempre il solito passaggio in quei punti il terreno rimarrà più compattato, l’erba si ingiallirà per asfissia radicale oltre che a formarsi delle depressioni. Cambiate senso di taglio e direzione più volte possibile.

Come mai dopo il taglio il prato è brutto?

Per vedere l’effetto estetico dopo un taglio ben eseguito, cioè rispettato la regola del 30%, foglia asciutta, terreno duro, assenza di vento, tosaerba con lama affilata e sovrapposizione del 10% tra un passaggio e l’altro, è necessario aspettare 24 ore, cioè quando le foglie del prato si raddrizzano riacquistando la loro naturale postura. Se volete fare bella figura con il vostro prato dovete tagliarlo sempre almeno 24 ore prima.

Cos’è il “Pythium”?

Con il termine di Pythium si identifica uno specifico fungo patogeno di particolare aggressività e virulenza a carico dei tappeti erbosi. E’ l’unico agente fungino, che in caso di attacco, ammazza il prato e rende necessario il rifacimento.  La previsione di attacco e il controllo sono difficili per l’imprevedibilità e la velocità di propagazione. Non esistono varietà o tipi di erbe resistenti. Si verifica perlopiù in estate con temperature a partire dai 28°C in terreni dove l’acqua ristagna facilmente. Viene favorito da eccessi idrici ed surplus di concimazioni azotate.

Se trovo delle larve nel prato cosa devo fare?

Se notate nelle giornate calde di fine estate alcune vespe che volano a livello del prato, è probabile che stiano cacciando le larve di nottue o di altri insetti appena al di sotto della cotica erbosa. Le larve ancora nella fase giovanile, mangiano le radici e il colletto del prato facendolo disseccare e con il tempo si possono vedere macchie secche senza più apparato radicale che si stacca facilmente dal terreno. Sono disponibili prodotti naturali per eliminare o contrastare le larve che danneggiano il prato.

Il “Grillotalpa”? danneggia il prato?

Certo che danneggia il prato. E’ considerato un insetto dannoso in quanto scava gallerie nel terreno fino a circa un metro di profondità. Ama terreni sciolti e umidi. La sua vita è prevalentemente sotterranea la forma giovanile dopo aver compiuto due mute, si portano a un metro di profondità per svernare. In primavera risalgono e compiono un’altra muta per passare allo stato di ninfa. In estate compaiono gli adulti e trascorrono il secondo inverno interrati. Il grillotalpa ha un ciclo di sviluppo biennale e le femmine mature ovidepongono dopo il terzo anno della nascita. Hanno diversi nemici come le talpe e i ricci.

Perché ci sono i moscerini nel prato?

Quando ristagna l’acqua sulla superficie del prato in modo, nelle ore serali si vedono svolazzare moscerini con i primi caldi. Questo ristagno, in un primo momento poco apparente, con il tempo porta alla formazione di asfissia radicali e successivamente, la formazione di muschio. E’ importante iniziare ad eliminare il fenomeno prima possibile controllando meglio i tempi d’irrigazione dell’impianto.

Perché ci sono le vespe nel prato, come mai?

Quando notate delle vespe da sole o a piccoli gruppi che volano a pochi centimetri dal vostro prato dovete iniziare a preoccuparvi, perché appena sotto dalla cotica ci sono sicuramente delle larve di insetti (piralidi, nottue, coleotteri) che stanno scavando delle gallerie danneggiando in maniera grave gli apparati radicali. Le vespe vanno a caccia delle piccole larve e in alcuni casi riescono a pungerle e a trascinarle all’esterno dove poi precipitano tante altre nella zona per partecipare al ricco banchetto. Preparate le esche insetticide regolarmente registrate per uso tappeto erboso da distribuire prima possibile.

Come faccio ad eliminare l’urina dei cani? Non esiste un erba resistente?

Non esiste un erba da tappeto erboso così resistente ad un corpo idrico così concentrato di Sali nello stesso punto. I cani cono capaci di produrre circa 1 litro di urina al giorno, magari distribuita in 10-15 minzioni magari nello stesso punto. E’ impossibile porvi rimedio se non educare l’animale.

Perché il prato in estate forma macchie marroni circolari?

I miscugli a base di Festuca arundinacea nel periodo estivo appena le minime salgono sopra i 20°C, con elevata umidità relativa e almeno 8-9 ore di buio sono suscettibili agli attacchi fungini da parte della Rhizoctonia solani, detta anche “Brown patch”. Queste ampie macchie marroni circolari tendono a interessare in più punti il prato e quanto rima devono essere trattate con appositi formulati commerciali con etichetta PPO o CLP. Per evitare l’insorgenza è necessario evitare le concimazioni azotate a giugno in poi per tutto il mese estivo ed evitare di bagnare il prato tutti i giorni. Lasciate sempre un giorno di asciutta e irrigate alla mattina. Concimate con Potassio a partire da maggio e applicati appositi biostimolanti antistress da caldo.

Dopo quanto tempo fa effetto un fungicida o un diserbante dalla sua applicazione? Se piove subito dopo? Bisogna rifarlo?

Questo dipende dai tipi di sostanze attive e formulati commerciali che vengono impiegati. I prodotti così detti penetranti hanno la necessità di passare la cuticola e l’epidermide della foglia e, in funzione dei vari coformulati presenti, impiegano dalle 3 alle 8 ore. Perciò passate le 8 ore non è necessario rifare il trattamento in caso di pioggia.

I trattamenti fungicidi preventivi è vero che non fanno venire le malattie al prato?

Non è vero che se fate i trattamenti preventivi al prato le malattie non vengono. La suscettibilità delle malattie è in realtà legata allo stato di stress del tappeto erboso, non solo alla presenza degli agenti fungini, dunque incidono tutti gli aspetti della manutenzione e gestione durante tutto l’anno, quali nutrizione, Temperatura, altezze di taglio, Umidità dell’aria, Umidità del terreno, giacitura, esposizione, ombra ecc.

Quando il prato si ammala è necessario poi riseminarlo o rifarlo?

Dipende dal tipo di malattia fungina. Nel caso di attacchi di Pythium è necessario insediare di nuovo il prato, mentre negli altri casi è sufficiente impostare un buon programma di Rigenerazione che prevede, migliorie al terreno e solo delle risemine localizzate. Il più delle volte è sufficiente eliminare il secco formato dagli attacchi fungini con un arieggiatura ed eseguire una concimazione specifica con titoli azotati per far riprendere il prato con un certo vigore.

I funghi macroscopici che si formano sul prato lo danneggiano?

In certi periodi dell’anno soprattutto quando fa caldo si vedono formare dei funghi macroscopici. In realtà sono innocui al prato e si formano per l’eccessiva umidità legata ai turni irrigui e al feltro depositato tra prato e terreno. In questo strame umido, oltre a essere un buon substrato di sviluppo di funghi microscopici lo è anche per i funghi più tradizionali. Riducete l’acqua.

Cos’è il feltro?

Il feltro è quella parte di vegetazione morta e più in genere sostanza organica non ancora decomposta che si accumula tra il terreno e la vegetazione del prato. Quando è sotto i 4-5 mm di spessore svolge azione benefica a favore del prato, ma quando diventa più spesso provoca l’innalzamento del colletto della pianta per evitare il soffocamento causando problemi di “Scalping” con il tosaerba e diventa un serbatoio di inoculo pericoloso per la salute del prato da parte di Funghi e Insetti. Va eliminato tutti gli anni con arieggiatura e trattamenti speciali.

La rugiada  è utile al prato?

La Rugiada è un acqua statica di condensazione, è l’umidità dell’aria che si condensa, raffreddandosi, sulle lamine fogliari. E’ considerata un ottimo veicolo per le malattie fungine stagionali dunque è una possibile minaccia a lungo andare per il prato.

Perché si formano le ragnatele su prato alla mattina presto?

Il momento migliore per vedere se il prato ha malattie è la mattina presto.

Se vedete delle piccole ragnatele (pochi centimetri di estensione) che si diramano tra i fili di erba in prossimità della estremità, è probabile che si sta per verificare a breve un attacco di “Dollar Spot”, malattia molto diffusa in primavera e poi a fine estate, forma  macchie tonde di piccole dimensione di colore grigio che sembrano una moneta di un dollaro. Molto sensibile è l’Agrostide, ma lo sono anche Poa e Loietti, più difficile attacchi su Festuca arundinacea. E’ il momento di iniziare i trattamenti preventivi contro i funghi patogeni.

Quale dosaggio indicato in etichetta devo usare per diserbanti e fungicidi?

Con l’entrata in vigore del nuovo PAN (Piano Agricolo Nazionale) le etichette dei fitofarmaci assumono massima importanza e diventano delle vere e proprio istruzioni d’uso. Non si può sgarrare nei dosaggi, volumi di acqua e disposizioni di protezioni individuali da utilizzare.

HAI UNA DOMANDA ?