Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Se continui la navigazione, acconsenti a ricevere tutti i cookie.

Puoi modificare la configurazione e avere più informazione. Per saperne di piu'

Approvo

Titolarità del sito

Il sito internet www.selfverde.it è di proprietà di Publigreen Snc con sede legale in via Magellano 14 25016 Ghedi Bs.(P.IVA e C.F. 02627750983, iscrizione Registro Imprese di Brescia Nr 02627750983 REA Nr BS-465154), ed è finalizzato alla vendita di prodotti e servizi on line all’interno del territorio italiano.

Normativa applicabile

La compravendita di prodotti e servizi tramite mezzi elettronici è disciplinata dal D.Lgs. del 6 settembre 2005 n. 206 (Codice del Consumo) in materia di vendite a distanza con i consumatori, e dal D.Lgs. del 9 aprile 2003 n. 70 in materia di commercio elettronico.
Il contratto di compravendita stipulato tra il Cliente e Publigreen Snc sarà disciplinato ed interpretato in conformità della Legge Italiana.

Accettazione delle condizioni generali di vendita

Effettuando un ordine secondo le varie modalità previste nel Sito, il Cliente dichiara di aver preso visione di tutte le indicazioni fornite durante la procedura d'acquisto e di accettare integralmente le condizioni generali di vendita e di pagamento di seguito trascritte.
Le presenti condizioni generali di vendita, unitamente alle condizioni riguardanti le modalità di consegna e di pagamento dei beni, costituiscono parte integrante del contratto di compravendita concluso tra il Cliente e Publigreen Snc.
Pertanto Publigreen Snc invita a leggere con attenzione le presenti condizioni generali di vendita, a stamparle o comunque a conservarne una copia.

La registrazione al sito selfverde.it comporta l'accettazione alla ricezione di newsletter a puro scopo commerciale e di promozione prodotti. Nessun dato personale sarà fornito a terzi. Per disiscriversi bastarà scrivere ainfo@selfverde.it oppure cliccare su apposito link presente nella newsletter di discrizione al sistema.

Prodotti

Tutti i prodotti offerti sono dettagliatamente illustrati nella homepage del Sito e all'interno delle rispettive sezioni, distinti per categorie di prodotto.
La rappresentazione visiva dei prodotti sul Sito, ove disponibile, corrisponde normalmente all'immagine fotografica dei prodotti stessi e ha il solo scopo di presentarli per la vendita, senza alcuna garanzia o impegno, da parte di Publigreen Snc, circa l'esatta corrispondenza dell'immagine raffigurata sul Sito con il prodotto reale; e ciò, con particolare riguardo alle sue dimensioni reali e/o agli aspetti cromatici dei prodotti e/o delle confezioni. In caso di differenza tra l'immagine e la scheda prodotto descritta, fa sempre fede la descrizione della scheda prodotto.
Salvo ove diversamente indicato tutti i prezzi sono da intendersi IVA compresa. I prezzi dei prodotti di volta in volta pubblicati da Publigreen Snc annullano e sostituiscono i precedenti e sono subordinati alla effettiva disponibilità dei prodotti. Le spese di consegna sono adeguatamente evidenziate al momento dell'ordine.

Modalità d'acquisto

Il Cliente può acquistare i prodotti visibili all'indirizzo www.selfverde.it, come sono illustrati nell'homepage del Sito e all'interno delle rispettive sezioni per categoria di prodotto o nelle relative schede informative.
Non appena completata la procedura d’acquisto, verrà confermata la ricezione dell'ordine da parte di Publigreen Snc, mediante l'invio di una e-mail di conferma all'indirizzo di posta elettronica comunicata dal Cliente al momento dell’ordine.
Il Cliente s'impegna a verificare la correttezza dei dati presenti nella mail di conferma ordine e a segnalare tempestivamente a Publigreen Snc eventuali errori o omissioni. 
Sono previsti ordini con sole consegne in Italia. Per richieste di articoli da spedire all'estero è necessario contattare via email la Publigreen,la quale valuterà di volta in volta la possibilità di effettuare la spedizione e i relativi costi. 
Publigreen Snc si riserva comunque il diritto, a suo insindacabile giudizio, di non accettare l'ordine. In questo caso verrà contattato il Cliente per chiarire le ragioni che hanno bloccato l’ordine ed eventualmente trovare un accordo per un nuovo procedimento.
Nel caso in cui capitasse l’eventualità che il numero di pezzi dell’articolo ordinati dal Cliente sia superiore alla disponibilità fisica in magazzino, sarà cura della Publigreen Snc contattare subito il Cliente per decidere come procedere.
Alcuni articoli potrebbero non essere disponibili. In questo caso è possibile essere informati quando il prodotto tornerà di nuovo acquistabile cliccando su "Assistenza clienti".
Altri articoli non hanno il prezzo di vendita e sono acquistabili solo previo richiesta mail. E’ comunque possibile richiedere informazioni sull’acquisto di tali articoli cliccando su "Assistenza clienti"/ "Chiedi a Verdinia"/Richiedi un ricambio".

Modalità e spese di consegna

 

Le spese di consegna sono adeguatamente evidenziate al momento dell'ordine. Alcuni prodotti ove specificato, possono avere le spese di spedizione gratuite o già comprese nel prezzo di vendita.
La merce viene consegnata solo tramite corriere, non è previsto il ritiro in sede.

I corrieri utilizzati possono variare, selezionati da Publigreen Snc in base alle esigenze. La consegna può essere effettuata solo in Italia e avrà luogo senza appuntamento indicativamente dopo 2/3 gg ove previsto corriere espresso, 6/7 gg ove previsto corriere collettame, dal momento della partenza. Publigreen Snc emette fattura nel momento in cui i prodotti vengono consegnati al corriere per la spedizione. Per l'emissione della fattura fanno fede le informazioni fornite dal Cliente. Nessuna variazione dei dati sarà possibile dopo l'emissione della fattura stessa. 
Le consegne verranno effettuate dal lunedì al venerdì, salvo diversa comunicazione sul sito www.selfverde.it, nel normale orario di ufficio, escluse le festività nazionali. 
La consegna è ritenuta completata nel momento in cui il prodotto è messo a disposizione del Cliente all'indirizzo specificato nel modulo d'ordine.
Le eventuali spese di giacenza della merce presso il deposito del corriere, causate dall’errata comunicazione dell’indirizzo nel momento dell’ordine o per assenza del destinatario, sono a carico del Cliente.
Nessuna responsabilità, a qualsiasi titolo, potrà essere addebitata dal Cliente a Publigreen Snc in caso di ritardo nell'evasione dell'ordine o di ritardi dovuti ad imprevisti di qualsiasi genere occorsi nell’esecuzione del servizio da parte del corriere.
Al momento della consegna dei Prodotti da parte del corriere il Cliente è tenuto a controllare scrupolosamente:

• che l'imballo non sia danneggiato o comunque alterato;
• che il numero di pezzi in consegna corrisponda a quanto indicato nel documento di trasporto.
Eventuali danni agli imballi e ai prodotti o la mancata corrispondenza del numero dei pezzi/colli o delle indicazioni devono essere immediatamente contestati al corriere dal Cliente, che potrà successivamente contattare la Publigreen Snc specificando l'ordine per il quale si sono verificati tali disguidi. Una eventuale contestazione al corriere al momento della consegna deve essere effettuata apponendo la dicitura “RITIRO LA MERCE CON RISERVA DI VERIFICA”. Si ricorda che la merce viaggia a rischio del destinatario che ha il diritto di controllare con cura (anche facendo attendere il corriere) l’integrità della scatola e di firmare con riserva indicando il problema se ce ne fosse la necessità.
Casi di forza maggiore, indisponibilità di mezzi di trasposto, nonché eventi imprevedibili o inevitabili che provochino un ritardo nelle consegne o rendano le consegne difficili o impossibili oppure causino un significativo aumento del costo di consegna a carico di Publigreen Snc, daranno diritto alla stessa di frazionare, rinviare o cancellare, in tutto o in parte, la consegna prevista o di risolvere il Contratto d'Acquisto. In tali ipotesi sarà cura di Publigreen Snc fornire tempestiva ed adeguata comunicazione al Cliente, che avrà diritto al rimborso dell’importo versato, esclusa qualsiasi ulteriore pretesa, a qualsiasi titolo.
Si ricorda che le consegne dei prodotti sono previste solamente nel territorio italiano. Per richieste di prodotti dall’estero, si chiede di contattare la Publigreen Snc che valuterà di volta in volta l’effettiva possibilità di vendita.

Modalità di Pagamento

Il pagamento dei prodotti acquistati si effettua con il servizio PayPal oppure con bonifico anticipato.
Una volta completato l'ordine, l'acquirente verrà reindirizzato sul Sito www.paypal.com, dove potrà accedere al proprio conto. Qualora il Cliente non fosse già registrato su PayPal potrà comunque registrarsi oppure pagare direttamente tramite bonifico bancario al seguente IBAN IT39D0350054570000000018759 intestato a PUBLIGREEN snc. PayPal tutela le informazioni dell'acquirente in quanto non vengono trasmesse informazioni finanziarie al Sito www.selfverde.it.
Ad ogni transazione eseguita con questo metodo verrà inviata un'e-mail di conferma da PayPal. In caso di annullamento dell'ordine l'importo sarà rimborsato sul conto PayPal del Cliente o comunque riaccreditato sul conto del cliente.

Diritto di recesso

Gli acquisti effettuati sul Sito www.selfverde.it, sono regolati dalle presenti Condizioni generali nonché dalla legge italiana sulle vendite per corrispondenza a distanza.
Ai sensi dell'art. 64 e s.s. del D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo), il Cliente consumatore (ossia una persona fisica che acquista la merce per scopi non riferibili alla propria attività professionale, ovvero senza indicare un riferimento di Partita IVA) ha diritto di recedere dal contratto di acquisto per qualsiasi motivo e senza fornire spiegazioni, alle condizioni di seguito esposte.
Per esercitare tale diritto, il Cliente dovrà inviare una comunicazione in tale senso, a mezzo raccomandata r/r, entro 10 (dieci) giorni lavorativi dalla data di ricevimento della merce. La raccomandata dovrà indicare l’intenzione di avvalersi del diritto di recesso, la descrizione del prodotto oggetto della contestazione e la copia del documento di trasporto.
La sostanziale integrità del bene da restituire è condizione essenziale per l'esercizio del diritto di recesso. La restituzione non sarà accettata se lo stesso prodotto è stato ritirato dall’imballo originale per essere adoperato. Una volta verificata l'integrità del prodotto e dell’imballo restituito, Publigreen Snc provvederà a rimborsare al Cliente l’importo pagato quale prezzo del prodotto (tramite PayPal o bonifico bancario) entro e non oltre 30 (trenta) giorni dal rientro del prodotto medesimo.
Resteranno a carico del Cliente le spese necessarie per la consegna tramite corriere e per la restituzione a Publigreen Snc del prodotto oggetto di recesso che verrà accettato solamente in porto franco e comunque in seguito ad autorizzazione scritta della Publigreen Snc.

Garanzia

Tutti i prodotti venduti da Publigreen Snc sono coperti come previsto dalla legge dalla garanzia convenzionale del produttore per un minimo di 12 mesi fino a 24 mesi ai sensi del DL 24/02.
La garanzia si applica al prodotto che presenti un difetto di conformità, purché lo stesso sia stato utilizzato correttamente, nel rispetto della sua destinazione d’uso e di quanto previsto nella documentazione tecnica allegata. Il Cliente si impegna a leggere attentamente il libretto d’uso o il manuale tecnico di istruzioni presente all’interno dell’imballo. Questo può aiutare a risolvere molti semplici problemi derivati da un utilizzo inappropriato del prodotto.
La garanzia di 24 mesi è prevista dalla legge esclusivamente per il Consumatore privato (ovvero una persona fisica che acquista la merce per scopi non riferibili alla propria attività professionale). Ne sono quindi esclusi a priori tutti gli acquisti effettuati dalle società anche di persone e quelli effettuati da persone fisiche che utilizzano una partita IVA per scaricare l’acquisto.
Per fruire dell’assistenza in garanzia il Cliente dovrà conservare l’imballo originale, la ricevuta fiscale o la fattura che riceverà unitamente al prodotto o che gli sarà inviata successivamente. 
La garanzia viene fornita dai centri d’assistenza predisposti dal produttore del bene. Si consiglia comunque di rivolgersi per e-mail alla Publigreen Snc e richiedere il metodo più semplice e veloce per effettuare la richiesta. 
La spedizione del prodotto alla sede della Publigreen Snc o ad un Centro di Assistenza Autorizzato è ad esclusivo carico del Cliente che potrà pertanto usare il mezzo preferito. Nel caso l’oggetto venisse perso o danneggiato durante il trasporto, la perdita o il danneggiamento saranno ad esclusivo carico del Cliente.
Saranno respinte al Mittente, con spese a suo carico, tutte le spedizioni di prodotti:

• non comprendenti imballi, accessori e manualistiche originali;
• ricevuti con imballo esterno inadeguato e quindi danneggiati durante il trasporto.

Se, a seguito di un intervento da parte di un Centro Assistenza Autorizzato, il difetto lamentato dovesse risultare non coperto dalla garanzia (ma dovuto a manomissioni o danneggiamenti procurati da un uso improprio del bene o qualora le etichette che identificano il Serial o Part Number risultino rimosse o contraffatte), il Cliente sarà informato in anticipo sugli eventuali costi di verifica e ripristino nonché sulle spese di trasporto. 
In caso di difetto accertato, Publigreen Snc provvederà al ripristino della conformità del prodotto mediante riparazione/sostituzione o alla riduzione del prezzo, fino al rimborso del valore del prodotto escluse le spese di spedizione e qualsiasi ulteriore pretesa, a qualsiasi titolo.
Convenzionalmente viene escluso ogni diritto del Cliente ad un risarcimento danni o indennizzi nonche' ogni responsabilità contrattuale o extracontrattuale per danni diretti o indiretti a persone e/o cose.
Nell’interesse del Cliente, la Publigreen Snc ricorda che spesso con una semplice mail si risolvono molte problematiche che insorgono nell’utilizzo dei prodotti.
La garanzia per sementi e fertilizzanti è applicabile solo alla purezza meccanica e alla germinabilità a termine di legge. Riconosciuti con i modi prescritti dalla legge un inferiore grado di purezza meccanica o di germinabilità, Publigreen Snc, provvede ad una proporzionale riduzione del prezzo fatturato, alla sostituzione del seme o in caso di rifiuto della merce, al rimborso di quanto pagato.

Limitazioni di responsabilità

Fatte salve le ipotesi di dolo o colpa grave del Venditore, è sin d’ora convenuto che, qualora fosse accertata la responsabilità del Venditore a qualsiasi titolo nei confronti del Cliente – ivi compreso il caso di inadempimento, totale o parziale, agli obblighi assunti dal Venditore nei confronti del Cliente per effetto dell'esecuzione di un ordine - la responsabilità del Venditore non potrà essere superiore al prezzo dei prodotti acquistati dal Cliente e per i quali sia sorta la contestazione. La responsabilità del Venditore per i ritardi nella consegna non può superare l’ammontare delle spese di spedizione sostenute dal Cliente.
Trattamento dei dati personali

Ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. n. 196 del 30.6.2003 (Codice Privacy) si informa il Cliente di quanto segue.
I dati personali del Cliente saranno trattati per:

• finalità funzionali all'adempimento di obblighi fiscali, contabili e di legge e finalità di gestione contratti e clientela (fornitura prodotto e accessori, servizio assistenza, sostituzione, riparazione, gestione e amministrazione clientela, ordini, spedizioni, fatture, controllo solvibilità e gestione contenzioso);
• finalità connesse all'attività commerciale (vendita per corrispondenza, marketing e pubblicità, analisi e indagini di mercato, attività promozionali, rilevazione grado di soddisfazione clientela, concorsi, manifestazioni, giochi a premi e simili, analisi statistiche).
I dati saranno trattati, anche attraverso la creazione e la gestione di un archivio centrale, con supporti cartacei, informatici e telematici a cui ha accesso personale specializzato e autorizzato. 
Il conferimento dei dati personali essenziali per gli adempimenti di legge e/o all'instaurazione e/o prosecuzione del rapporto contrattuale è obbligatorio, nel senso che in mancanza sarà impossibile instaurare e/o dar corso a tale rapporto. 
Il conferimento degli altri dati personali è facoltativo e in genere funzionale a fornire un migliore servizio alla clientela; un eventuale rifiuto a tale conferimento non avrà conseguenze negative a carico del Cliente.
I dati personali che riguardano il Cliente potranno essere oggetto di Comunicazione a società controllanti, controllate e/o collegate al Fornitore per le stesse finalità di cui sopra o a soggetti esterni di servizi specializzati in: a) gestione di software, hardware, sistemi telematici e informativi b) attività di elaborazione e archiviazione dati; c) attività di stampa, trasmissione, imbustamento, trasporto e smistamento delle comunicazioni alla clientela; d) servizi di finanziamento, recupero crediti e rilevamento rischi finanziari.
Il Cliente potrà sempre esercitare i diritti previsti dall’articolo 7 del Codice Privacy.
Il Titolare del trattamento è Publigreen Snc con sede in Via Magellano 14 25016 Ghedi Bs. Il responsabile è la Sig.ra Elena Ferrari.
Il Cliente, con l’invio telematico della conferma del proprio ordine d’acquisto, prende atto della suesposta informativa ed acconsente al trattamento dei dati personali forniti.

Diritti di proprietà intellettuale

Tutti i marchi (registrati e non), come pure ogni e qualsiasi opera dell'ingegno, segno distintivo o denominazione, immagine, fotografia, testo scritto o grafico e più in generale qualsiasi altro bene immateriale protetto dalle leggi e dalle convenzioni internazionali in materia di proprietà intellettuale e proprietà industriale, riprodotto sul Sito restano di esclusiva proprietà di Publigreen Snc e/o dei suoi danti causa, senza che dall'accesso al Sito e/o dalla Stipulazione dei Contratti d'Acquisto derivi al Cliente alcun diritto sui medesimi. 
Qualsiasi utilizzazione, anche soltanto parziale, dei medesimi è vietata senza la preventiva autorizzazione scritta di Publigreen Snc e/o dei suoi danti causa, a favore dei quali sono riservati, in via esclusiva, tutti i relativi diritti.

Foro Competente

Per la risoluzione di eventuali controversie civili derivanti dall'interpretazione, esecuzione e risoluzione del presente contratto di vendita a distanza, il Foro competente sarà quello del Tribunale di Brescia.
Condizioni

Le presenti condizioni generali di vendita rimarranno valide ed efficaci finché non saranno modificate e/o integrate da Publigreen snc.
Eventuali modifiche e/o integrazioni saranno efficaci dalla data di pubblicazione delle medesime nel sito internet www.selfverde.it.

Per informazioni o richieste scrivi a info@selfverde.it

Segui Verdinia - Area tecnica

 

14947491 10207560638003803 1498409463592046701 n

 

 CONSULENZA GRATUITA IN H24 - 90% DELLE SPEDIZIONI IN H24 - MERCE FRESCA

 

 

 

Linee Tecniche... Traccialinee: evoluzione e stato dell'arte.

 

Sembrano passati cent'anni da quando per tracciare un campo da calcio si usavano delle carriole artigianali in legno mal costruite, ovvero delle tramogge svasate con ruote e ingranaggi dentati, con delle aste stile portantina come manico, da usare in due persone. Il “carburante" era il gesso o peggio la calce da muratura. I problemi erano molteplici, a partire dallo stoccaggio di grandi quantità di sacchi con il magazzino pieno di polvere, senza contare la condizione sanitaria degli operatori.
Negli anni questo sistema è rimasto pressoché immutato a parte che si iniziarono a vedere carriole in ferro saldate alla meglio, fino alla comparsa dei primi traccialinee a vernice con trasferimento a ruota: si tratta di un deciso passo avanti dato che che si inizia a tracciare usando vernice e non più materiali asciutti. Questo sistema però presenta notevoli problematiche. Ad esempio non funziona su superfici non ben inerbite o dove l'erba non viene ben raccolta dopo la falciatura, in quanto il rullo si imbratta di terra o di foglie d'erba. Inoltre la tracciatura deve essere effettuata due volte perché la ruota schiacciando l'erba la dipinge solo da un lato. Anche il contenitore della vernice dà problemi essendo quasi sempre aperto nella parte superiore, lasciando uscire vernice ad ogni scossone o buca. Il consumo di vernice è un problema essendo piuttosto elevato.

Negli ultimi anni si sono sempre più affermati i Traccialinee a spruzzo, equipaggiati con pompe a pressione azionate a spinta o a batteria. Il sistema a spruzzo è sicuramente migliore in quanto facendo cadere la vernice dall’alto copre l'erba in maniera uniforme.
Il consumo di vernice è più contenuto ma ancora elevato, per questo si utilizzano dei concentrati che dovendo essere diluiti creano problemi di miscelazione, con gocce impazzite. Tempi di tracciatura lunghi e laborioso lavoro di pulizia finale, dovendo pulire oltre al circuito di spruzzo anche la cisterna del traccialinee. Il quantitativo di vernice da stoccare per una stagione è ancora impegnativo.

Da un paio di anni a questa parte si stanno sempre più affermando i traccialinee a spruzzo con dei particolari ugelli a cono cavo che utilizzano pompe a batteria ad alta pressione con vernice a basso volume. I bassi consumi, che ammontano a circa 2 litri per campo da calcio, consentono di pescare la vernice direttamente dalla tanica originale che viene alloggiata direttamente sul traccialinee eliminando la cisterna. In questo modo si contengono i costi di fabbricazione del traccialinee. La pulizia a fine lavoro è più veloce non essendoci una cisterna da lavare. Oltretutto questi traccialinee sono quasi sempre equipaggiati con sistemi integrati di spurgo e lavaggio del circuito.

Concludendo, lo stato dell’arte permette di tracciare a costi contenuti e consumi ridotti, in modo più pulito ed efficace, evitando sprechi di vernice, perdite di tempo in lunghe preparazioni e miscelazioni della vernice ed operazioni di pulizia.

ulteriori info:http://www.selfverde.it/il-tappeto-erboso/bowcom-atom-detail

 

Linee Tecniche...  Tre tipologie di vernice.

 

Tre tipologie di vernice per tre diversi modi di tracciare un campo da calcio.

 

SUPREME PLUS CONCENTRATO: Vernice concentrata con Diossido di Titanio per erba naturale premium performance, specifica per traccialinee Bowcom GMX spray. Utilizzabile con tutti i traccialinee a spruzzo in commercio.

 

DETTAGLI: Concentrato Pronto uso o diluito. Miscela ad ottimo contenuto di diossido di titanio. Eccezionale Luminosità e brillantezza in singolo passaggio. Viscosità ridotta. Resistente all'acqua. Asciugatura rapida. Stabilita della soluzione se conservata a lungo.

 

VANTAGGI: Flessibilità di tracciatura con diverse diluizioni. Velocità di tracciatura. Buon risparmio di tempo e costi di tracciatura notevolmente contenuti, risparmio di denaro.

REDIMIX PLUS PRONTO USO: Vernice PRONTO USO con Diossido di Titanio per erba naturale, specifica per traccialinee Bowcom GMX spray e Bowcom Tranfert a Ruota. Utilizzabile con tutti i traccialinee a spruzzo ed a ruota in commercio. Linee brillanti resistenti all'acqua.

DETTAGLI: Concentrato Pronto uso o anche diluito. Miscela ad buon contenuto di Diossido di titanio. Buona Luminosità e brillantezza.
Buona resistenza all'acqua. Asciugatura rapida. Buona stabilita della soluzione se conservata a lungo.

VANTAGGI: Flessibilità di tracciatura con diverse diluizioni. Velocità di tracciatura. Costi di tracciatura notevolmente contenuti, risparmio di denaro.

ATOMIC PRONTO USO BASSO CONSUMO: Vernice per erba naturale pronto uso, miscela di Diossido di titanio altamente micronizzato, resine e tensioattivi a basso volume specifica per Traccialinee Bowcom Atomic ad alta pressione di utilizzo, o simile in commercio. Linee brillanti resistenti all'acqua.

VANTAGGI: Miscela di Diossido di titanio altamente micronizzato, resine e tensioattivi. A basso volume di utilizzo. Eccezionale Luminosità e brillantezza in singolo passaggio. Pronto uso senza miscelazione in tanica senza versamento. Resistente all'acqua. Asciugatura rapida. Stabilita della soluzione se conservata a lungo.
L'immagine può contenere: spazio all'aperto

 

Linee Tecniche... Semine e trasemine consigli utili.

 

Settembre è il mese migliore per le nuove semine e trasemine. Ecco quindi qualche utile consiglio per sfruttare al meglio questo mese e ottenere un prato nuovo e perfetto.

 

Nel caso di nuove semine si consiglia di porre attenzione e cura anche alla natura del terreno. Dopo aver fatto una fresatura leggera, al massimo per due volte ad una profondità massima di 15 cm, si procede al livellamento per la formazione dei piani in considerazione delle quote obbligate (Pozzetti, marciapiedi et.).

 

A questo punto si procede con le seguenti operazioni:

Distribuzione di circa 100 gr/mq di sostanza organica mediamente matura in pelletts o compost sulla superficie del terreno livellato, e per poi procedere all’interramento. In caso di piccole superfici è sufficiente una rastrellatura a mano.

Semina con Festuca Arundinacea a 45 gr/mq, meglio dividendo in due la dose e fare due passaggi incrociati o con carrello a gravità o apposita seminatrice meccanica professionale.

Rullatura incrociata con rullo di massimo peso di 250 kg per metro lineare

Concimazione starter a 30 gr/mq

Regolare l’irrigazione per bagnare più volte al giorno con l’obiettivo di non fare mai asciugare il terreno fino al primo taglio, evitando la formazione di pozzanghere e/o ristagno

Primo taglio: eseguire quando l’erba più alta raggiunge i 6-8 cm e asportando non più di 2 cm

Sarebbe utile eseguire Trattamento liquido Biostimolante

Dopo il primo taglio fare concimazione di copertura ad alto titolo di Azoto ex. 27-5-15 in dose di 30 gr/mq

Nel caso delle trasemine, andiamo a mettere semenza in tappeto erboso già presente con lo scopo di rinfoltire la vegetazione, è necessario dunque preparare il terreno in maniera diversa per facilitare la germinazione il veloce insediamento dei miscugli.

Diserbo selettivo foglia larga e foglia stretta per eliminare le infestanti presenti.

Dopo una settimana dal trattamento eseguire le seguenti operazioni:

Taglio basso sui 25 mm, per facilitare le operazioni meccaniche successive
Arieggiatura meccanica da fare incrociata a sfiorare il terreno, con raccolta del materiale di risulta
Trasemina, possibilmente meccanica, oppure con apposito carrello spandiconcime a gravità, con Blend di Loietti in caso di trasemine su tappeti con Festuca arundinacea; oppure 90%loietti 10% Poa nel caso delle altre tipologie di miscuglio

Concimazione Starter es. 12-20-15 in dose di 30 gr/mq

Trattamento fungicida preventivo per anticipare la comparsa di eventuali malattie stagionali con aggiunta di un adeguato Biostimolante liquido.

Irrigazione allo scopo di tenere umido costantemente per almeno 20 gg

Primo taglio quando l’erba vecchia ha raggiunto i 8-10 cm togliendo non più di 2,5 cm di erba

Concimazione Azotata es. 27-5-15 come copertura

Buon lavoro!

 

 

Linee Tecniche... La Concimazione d'apertura.

La concimazione d’apertura deve fornire tutti gli elementi necessari per far sì che il vegetale sia sempre in equilibrio, sano e forte. Bottos ha sviluppato all’interno della propria proposta tutta una serie di referenze adatte a rispondere alle diverse situazioni che si possono verificare ad inizio primavera. La differenziazione grossolana tra le due categorie consiste nel distinguere fertilizzanti granulari e referenze liquide.

Concimi granulari:

Nutriprato 12.6.6 risveglia il prato dal punto di vista vegetativo, dona colore all’erba e nel contempo nutre anche le radici. E’ il compagno ideale di manutenzione del giardiniere quando questi si trova davanti un prato con molte piante secche e con una colorazione generale spenta e tendente al giallo. E’ presente in piccole confezioni (sacchetti da 5 kg) e quindi è indicato anche per superfici contenute e ridotte.

Sprint N 27.0.14 con le sue forme di cessione programmata e con il bilanciamento degli elementi chimici (rapporto 2:0:1) fornisce gli elementi nutritivi utili nell’immediato in fase di risveglio vegetativo, ma procura al contempo anche un serbatoio di scorta in caso di situazioni future di difficoltà. Si tratta di uno speciale fertilizzante con caratteristiche davvero uniche, capace di inglobare tutte le forme azotate presenti (N nitrico, N ammoniacale, N ureico e N a cessione programmata) al fine di fornire il giusto tasso di crescita e spinta iniziale insieme ad un mantenimento costante e bilanciato del prato.

Slow Green 18.6.12 ripete lo schema visto precedentemente, con una scelta granulometrica più grande (diametro del concime leggermente maggiore) e con una presenza lenta cessione (liberazione attraverso la presenza di metilenurea). In questo caso non è presenta l’Azoto nitrico.

Fertilizzanti liquidi:

Pre-Stress è uno speciale estratto a freddo di Ascophyllum nodosum per la rifertilizzazione dei suoli. Si tratta di un’alga lavorata in maniera naturale, senza l’intervento di acidi, in modo da non perdere le sue proprietà benefiche e rendere attivi i microrganismi del terreno. La concentrazione è altissima (30%) per fornire risultati immediati e duraturi.

Always “Cocktail” a base di aminoacidi, acidi umici e fulvici di ultima generazione, Potassio e microelementi. Terreni pesanti, stanchi e poveri sono il substrato ideale dove impiegare questa preziosa “risorsa” che il bravo giardiniere ha imparato ad apprezzare in maniera sempre più evidente.

Wake Up 21.0.0 è un concime di spinta vegetativa arricchito con azoto organico “nobile”. Si tratta perciò di un fertilizzante liquido completo, adatto per tutti quei prati “pigri che non si vogliono risvegliare”

E’ dalla ripresa vegetativa che si ottiene un prato vigoroso, denso e uniforme.

E’ dalla corretta fertilizzazione d’apertura che si aiuta il tappeto erboso a fornire ed ampliare tutte le sue caratteristiche positive che lo rendono unico ed indispensabile per la vita.

 

 

Linee Tecniche... Tappeto erboso: Arriva l'inverno!!!

Il tappeto erboso, al calare delle temperature e della durata e intensità luminosa, rallenta la sua crescita, limitando l’assorbimento di azoto progressivamente a partire da ottobre mentre il Potassio rimane ancora su livelli più elevati. Questo fatto comporta uno spostamento delle priorità della pianta dalla crescita dei germogli all’accumulo delle sostanze di riserva per superare i freddi.

A questo punto conviene iniziare a impiegare Autumn K, ricco di azoto ma tutto protetto da Polyon, permettendo alla pianta di assorbire solo quello che la temperatura del terreno ne permette il rilascio, cioè progressivamente poco, e Potassio per indurire la vegetazione e facilitare l’accumulo delle sostanze di riserva nelle radici. Raccomandiamo l'uso di un carrello spandi concime per garantirne l'uniformita di distribuzione, alla dose di 25/35 gr per mq.

Il calare della luce e l’abbassarsi del sole all’orizzonte comporta una maggiore esposizione dei tappeti erbosi all’effetto ombra, che gioca contro natura spingendo la vegetazione ad uno sforzo vegetativo di crescita per aumentare altezza e superficie fogliare per intercettarne di più. Questo fatto snatura il tappeto allungandolo, diradandolo e riducendo l’apparato radicale, facilitando la scomparsa della continuità di cotica erbosa.

Per evitare ciò consigliamo di effettuare due trattamenti fogliari con Pre-Stress che contrasta questo fenomeno, riportando ordine alla crescita del tappeto erboso prima del suo riposo invernale con la comparsa delle prime gelate. Distribuire con normale irroratore alla dose di 60/90 ml in 10 litri di acqua per trattare 100 mq di terreno. Ripetere una seconda volta a distanza di 15 gg.

Ricordatevi di eseguire la concimazione Autunnale delle siepi, dei cespugli e di tutte le arbustive presenti nel giardino. Per questo scopo raccomandiamo il concime organico a lento rilascio Naturale Dermazoto N11 ammesso in agricoltura biologica, alla dose di 100/200 gr per mq.

 

 Linee Tecniche... Danni da freddo sul tappeto erboso.

 Con le temperature che scendono sotto zero si possono verificare dei cambiamenti nell’aspetto dei diversi tipi di tappeto erboso. Le specie microterme, in realtà, non hanno particolari problemi di resistenza al freddo ma attivano tutta una serie di protezioni per aumentare la sopravvivenza fino a quando non si ripresentano periodi più favorevoli.

I miscugli di festuca arundinacea, soprattutto di origine americana, caratterizzati da una colorazione della vegetazione più scura, sono quelli che virano decisamente al giallo. Questo fatto modifica, in caso di miscugli con Poa pratensis meno soggetta all’ingiallimento invernale, l’aspetto generale del tappeto erboso in un mix di giallo della festuca arundinacea e il verde chiaro della Poa pratensis.

Per evitare ciò, o perlomeno per ridurre drasticamente la decolorazione al giallo del tappeto erboso, è importante porre ad alcuni aspetti:

Nutrizionale: prima dei freddi invernali è importante effettuare concimazioni con fertilizzanti specifici per tappeti erbosi ricchi in Potassio nei mesi di ottobre e novembre (rapporto N/K 1:2 almeno). Il Potassio ha la proprietà di aumentare la concentrazione dei soluti nelle piante abbassando il punto termico di stress da freddo (più resistente al freddo anche di 2 3 °C) ritardando l’ingiallimento del fogliame.

Brina: è importante eliminare la brina dalla vegetazione mediante spazzolature, passaggi di rete o qualsiasi operazione che tolga la brina dalle foglie che persistendo sulle punte provocano gli ingiallimenti che con il tempo andranno ad estendersi anche al resto della vegetazione. la Brina è rugiada ghiacciata e in inverno tende anche a rimanere sulle foglie tutto il giorno per assenza di traspirazione e maggiore umidità atmosferica. Dove fosse possibile eliminare con costanza la brinasi riduce di molto il fastidioso ingiallimento.

Drenaggio: tra i molteplici benefici che influisce un fondo drenante c’è anche la riduzione di danni da freddo in caso di buon drenaggio, non formandosi acqua libera in prossimità delle piante che congela di notte e si rilascia di giorno aiuta a tenere il tappeto erboso più sano e resistente al freddo.

Le cosa da evitare sono quelle di cercare di ripristinare la colorazione verde con fertilizzanti rinverdenti a base di Ferro che abitualmente sono utilizzati per questo scopo, ma inutilmente in Inverno, bisogna invece programmare questo intervento a fine inverno, quando le temperature si rialzano.

Una cosa invece da fare per migliorare la colorazione rimane una concimazione a basso dosaggio (10-12 gr/mq) di fertilizzanti a base di Nitrati, di facile assorbimento radicale in Dicembre, prima dei grandi freddi, dove ancora il terreno è più caldo dell’aria soprastante e l’apparato radicale ha ancora una discreta attività di assorbimento di acqua e nutrienti.

 

Linee Tecniche... Come cobattere il Muschio

I muschi sono piccole piante prive di tessuto vascolare caratterizzati da fusti poco sviluppati e strutture fogliformi. Non hanno radici ma Rizoidi e sono diffusi in tutto il mondo prevalentemente in ambienti umidi e all’ombra. La loro comparsa è purtroppo legata a molti fattori legati alla natura del suolo e alla manutenzione, quali:

•presenza di ristagno idrico
•eccessiva acidità del suolo
•irrigazioni o piovosità eccessiva
•forte ombreggiamento
•parziale mancanza di alcuni elementi fertilizzanti
•coltivazione di miscugli erbosi non adatti alla situazione del luogo
•scarsa propagazione del tappeto erboso a causa di parassiti o malattie
•tosature troppo basse.

In presenza di Muschio, per prima cosa è necessario eliminarlo e poi in un secondo tempo deve venire impostato un piano biotecnico di rigenerazione per migliorare il drenaggio verticale del suolo e migliorare la struttura.
Invece si da subito è conveniente adottare corrette tecniche di manutenzione in riferimento al taglio e alla prevenzione delle malattie (vedi su Blog)

Ecco un piano di lotta al muschio da eseguirsi in queste settimane:

•Taglio basso intorno ai 2,5 cm
•Trattamento con 35 gr/mq di fertilizzante antimuschio: quale VERDEPRATO a 40 gr/mq o SUPER IRON a 35 gr/mq
•Aspettare che il muschio inizia ad annerire (di solito 10-15 gg)
•Passaggio incrociato a quadrato o a rombo di arieggiatorea lame folli con passo 25 mm con o senza raccolta del materiale di risulta.
•Eventuale spazzolatura per raccolta materiale di risulta o passaggio di tosaerba con raccolta meglio con piatto anteriore e aspirazione centrale.

 

Carrello
0 Articolo/i - 0,00 €

There are 0Articoli in your cart

Carrello Vuoto

   

osv

  

 

   

   

          

 

      27867052 1873172252693160 6609648342311067918 n

     raccogli olive video in campo modelli a batteria

    

     video Silky Zubat 330

    

     video Infaco F3015

      

 

Cinque validi motivi per potare un albero da frutta.

1. La corona riceverà più luce e i frutti saranno
più gustosi.

2. L’albero sarà più ossigenato, il fogliame più
asciutto e il rischio di malattie funginee sarà
minore.

3. Le parti legnose più vecchie verranno
eliminate per dare spazio a quelle nuove.

4. La coltivazione e la cura della pianta sarà
più facile.

5. Gli alberi saranno più robusti e vitali, con
rami più resistenti alle intemperie.

Potatura invernale.

La potatura invernale è la più importante,
grazie a questa operazione gli alberi potranno
essere regolati per favorire una crescita
migliore.
La potatura è da evitare durante il periodo
di gelo, per evitare che le piante soffrano e che
i rami possano spezzarsi.
Il periodo migliore per la potatura è il mese
di marzo, prima della germogliazione.

 Potatura estiva.

La potatura estiva è da effettuare soprattutto
sulle parti germogliate delle piante che
presentano una crescita molto rigogliosa e
pochi frutti.
E‘ sconsigliato potare prima di agosto poichè
l’albero potrebbe ancora germogliare. Questa
germogliazione chiamata tardiva è dannosa
poichè la pianta non riuscirebbe a maturare
completamente a causa del gelo.
La potatura dell’albero di ciliegie è consigliabile
subito dopo la raccolta dei frutti. L’albero di
ciliegie potato in inverno o in primavera rimarrà
danneggiato e i frutti saranno meno gustosi.

Quali rami tagliare.

Il principio base più importante per ridare ossigeno e favorire la crescita di nuovi germogli consiste
nello sfoltire gli alberi nelle parti più fitte di vegetazione, eliminando rami interi e/o ramoscelli.
Spesso si tende erroneamente a potare i rami solo in parte, per dare forma all’albero; il risultato è
una germogliazione esagerata verso l’alto e una mancanza di frutti.

Le parti più fitte.

Spesso i rami crescono fittamente uno
accanto all’altro e i rami superiori tolgono
luce a quelli inferiori. Eliminate completamente
i rami inferiori, ormai cadenti e rinsecchiti,
preservando così i superiori

Rinnovo del legno da frutto.

I frutti crescono solo sulle parti legnose
cosidette fruttifere. Eliminate le parti legnose
fruttifere più secche e fortemente indebolite
per incentivare la crescita di parti nuove
legnose.

Gli alberi con il cancro della corteccia.

Il cancro della corteccia è una malattia terribile
per un albero. Le parti colpite devono essere
eliminate attentamente con un seghetto o uno
scalpello. In caso di contagio eliminare anche i
rami. Proteggete le lesioni con un adeguato
mastice protettivo.

Polloni.

Eliminate i polloni che crescono da uno stesso
ramo o nella stessa direzione.

Una corretta potatura

La potatura creerà delle lesioni e la guarigione
di queste dipenderà dall‘accuratezza del taglio.
Gli alberi hanno sul tronco e sui rami principali
una protezione naturale che favorisce la
cicatrizzazione. Per far in modo che ciò
avvenga è necessario potare i rami in prossimità
del tronco, utilizzando gli attrezzi corretti.
Per evitare che le lesioni peggiorino, per velocizzare
la guarigione e prevenire l’attacco di
parassiti, si consiglia di non lasciare sull’albero
monconi di rami tagliati e di utilizzare il Mastice.

La potatura delle piante ornamentali.

Le piante ornamentali non potate fioriranno
solo nella parte superiore dell’arbusto; la parte
inferiore sarà spoglia. Per questo si consiglia la
potatura ogni 2-3 anni, eliminando i rami più
vecchi dalla base della pianta. La luce penetrerà
all’interno dell’arbusto portando a una nuova
germogliazione. Proteggete i rami tagliati con
il Mastice per evitare l’attacco di
malattie funginee portate dall’umidità della
parte superiore della pianta.

 

HAI UNA DOMANDA ?

A cosa serve la
concimazione organica?

I cosiddetti “concimi minerali” forniscono
sostanze nutrienti concentrate,
disponibili rapidamente e sotto
forma di sali. L‘uso però di una
quantità eccessiva di sali per concimare
può bruciare le piante mentre
la pioggia persistente può slavare la
terra dai sali facendo perdere le sue
sostanze più nutrienti per le radici.
Questi pericoli non sussistono
utilizzando i concimi organici
ad azione immediata o prolungata.
Le piante ricevono le sostanze
nutrienti di cui hanno bisogno in
modo omogeneo e secondo le loro
necessità. Un altro componente
significativo sono le micorrizze.

Quale azione svolgono le

micorrizze?


Favoriscono una crescita
sana per alberi, prato, pomodori,
ecc.
Aiutano la pianta ad assorbire
l’acqua e le sostanze nutrienti.
Risultano così piante forti e sane
anche in caso di siccità o di altre
condizioni sfavorevoli. Prestate
attenzione a quanta acqua in meno
necessitano!

 

L’aiuola a spirale


La forma a spirale è la tipica aiuola
per le erbe aromatiche. Si utilizza
quando si desiderano coltivare più
erbe con esigenze differenti come la
posizione. La struttura a spirale crea
punti assolati e zone d’ombra, zone
più asciutte e altre più umide.


Erbe in vaso e in fioriere


Potete coltivare le vostre erbe in
vaso sul balcone o sul terrazzo.
L’importante è che sia previsto
un drenaggio per l’acqua per
evitarne il ristagno.
Utilizzate del terriccio speciale per
erbe aromatiche,
a struttura fine e con aggiunta di
concime organico.

Come prendersi cura
delle erbe


La migliore cura delle erbe è il raccolto
regolare dove le piante restano
belle compatte e si ramificano
in modo ottimale. Altrimenti potete
potare la maggior parte delle erbe
all’inizio della fioritura. Fa eccezione
la lavanda che deve essere potata
soltanto dopo la fioritura. D’inverno
le varietà sensibili al gelo, come
la lavanda o il rosmarino, devono
essere protette con erba sintetica
o rami di conifere.
Per sviluppare il loro aroma più
intenso hanno bisogno di essere
concimate nella dose e al momento
giusto ma anche le erbe che restano
a lungo nello stesso luogo hanno
bisogno di sostanze nutrienti. Concimate
quindi ad aprile e giugno.

Per ottenere un
buon raccolto


• Per la maggior parte delle erbe il
momento migliore per il raccolto
è poco prima della fioritura.
• Raccogliete soltanto erbe asciutte.
• Per erbe con parte legnosa come
il rosmarino, la salvia e la lavanda,
raccogliete gli apici dei germogli
lunghi.
• In caso di piante erbacee, come
la menta e l’erba limone, tagliate
i germogli in prossimità del terreno,
ma utilizzate soltanto la parte
superiore che presenta le foglie
più tenere.

• Per farle essiccare raggruppate le
erbe in piccoli mazzi e avvolgeteli
con della valerianella. Appendeteli
a testa in giù, in un luogo asciutto,
areato, non esposto ai raggi diretti
del sole. Staccate le erbe ben
essiccate dai germogli e conservarteli
in barattoli di vetro dove
non penetri della luce.

Il meglio per i vostri
pomodori


Raccogliere i frutti delle piante
coltivate da soli, dà una grande
soddisfazione. Alcuni pomodori
hanno un gusto imbattibile. Anche
gli orticoltori principianti ottengono
ottimi risultati in poco tempo. Tuttavia,
dovete tener conto di alcuni
consigli per avere frutti in abbondanza
e soprattutto sani. Piantate i
pomodori soltanto a metà maggio
quando il gelo non è più un’ insidia.
Quasi tutte le varietà di pomodori
crescono in vaso senza problemi,
quindi è consigliabile utilizzare vasi
con un volume di almeno dieci
litri. Il terriccio di alta qualità come
il Terriccio per Orticole, creato appositamente
per la coltivazione dei pomodori,
offre la base corretta per queste
piante che prediligono il caldo.
Nutrire i pomodori con
elementi sani
Una concimazione organica di
base fornisce ai pomodori i
nutrienti più importanti. Dopo
circa 4 settimane è tempo di
riconcimare.

Per un miglior assorbimento d’acqua
e degli elementi nutrienti è consigliato
rinvasare le piantine di pomodoro
ad una doppia profondità rispetto
a quella che avevano nel vaso più
piccolo. In questo modo si possono
sviluppare nuove radici sullo stelo,
ora sotterrato, tramite cui assorbiranno
una quantità maggiore di
acqua e sostanze nutrienti.

Scacchiatura regolare


Dove si sviluppa una foglia, i
pomodori formano un nuovo
germoglio. Se lasciato crescere
liberamente crea in poco tempo
una vera e propria giungla
dove i germogli si spezzeranno
rapidamente e i frutti riceveranno
meno luce diventando
sempre più piccoli. Bisogna
evitare tutto ciò. E’ necessario
scacchiare regolarmente le
piante di pomodoro eliminando
il germoglio nuovo. Spezzate il
germoglio nuovo lateralmente
dall’ascella della foglia.

Non bagnare e basta!


I pomodori hanno bisogno di essere
annaffiati regolarmente ma non
dall’alto. La pioggia o un getto d’acqua
dell’annaffiatoio si riversa con
grande forza sul terreno dove si
trovano le spore della peronospera.
Da qui l’acqua spruzza nuovamente
verso l’alto e con essa il temuto
fungo che, alla fine, fa morire le
parti della pianta attaccate dalla
malattia. Contro questa malattia
è consigliabile seguire le seguenti
misure:
• una fonte di trasmissione della
malattia fungina sono i vasi e le
aste di sostegno utilizzati l’anno
precedente. Disinfettateli versandovi
sopra dell’acqua bollente.
• Mettete le piante al riparo sotto
una tettoia.
• Annaffiate soltanto in basso, a
livello del terreno.
• Per sicurezza rimuovete le foglie
posizionate più in basso.
• Mantenete una buona aerazione,
con una distanza di ben 70 cm
tra una piantina e l’altra.
• Eliminate subito le foglie e i frutti
colpiti dalla malattia.

Frutti giovani di pomodori
e peperoni con muffa


La mancanza di calcio o concimazioni
troppo elevate, l’acidità non
corretta del terreno oppure una
innaffiatura irregolare provocano
l’essiccamento dei frutti già dall’attaccatura
del fiore.
Neudorff consiglia di verificare
l’acidità del terreno con il
Test PH del terreno e in caso di
necessità aggiungere calce.
Eliminate le foglie sottostanti e
innaffiate regolarmente.

Lumache buone e cattive
Come vivono?


Le lumache sono ermafroditi. In autunno
depongono le uova in piccoli
anfratti del terreno a zolle, formate
durante la vangatura. Le uova, come
anche le lumache adulte, svernano
negli strati del terreno al riparo
dal gelo. In primavera risalgono in
superficie, le uova si schiudono e
fuoriesce la prole; per ogni lumaca
circa 400 nuovi nati! Grazie all’offerta
di gustosi nutrimenti presenti
nel giardino crescono a meraviglia
e si moltiplicano allegramente da
primavera inoltrata fino all’estate.
Ogni lumaca può vivere fino a ben
due anni ...
Quali lumache sono pericolose?
Le specie più voraci sono le lumache
comuni da giardino e campestri,
come la lumaca spagnola, disdegnata
anche dai ricci, sempre attiva di
giorno e generalmente insensibile
alla luce e alla siccità.

Come agiscono


Nella maggior parte dei casi si
scopre l’entità del danno soltanto
“la mattina dopo”: le lumache
sono attive soprattutto di
notte perché non hanno alcuna
protezione. Quando per loro fa
troppo caldo ed è troppo secco,
si ritirano negli strati del terreno
più profondi. Con l’oscurità e la
pioggia invece raggiungono la
forma migliore e distruggono
cose non destinate a loro. In
cima al loro menù troviamo:
teneri semi e germogli di ortaggi
così come dalie, fragole, hosta,
tagetes e zucchine. Quando
si presentano in massa, fanno
troppi danni.

 

HAI UNA DOMANDA ?

 


 

 

   

Meno di 2 litri per un intero campo da calcio. Usando la vernice Bowcom Atomic pronto uso in abbinamento con il traccialinee Bowcom Atom. Direttamente dalla tanica originale, senza dover effettuare scomode operazioni di miscelazione. Grande risparmio di tempo e costi notevolmente abbattuti.

La vernice usata nei migliori stadi del mondo ora disponibile.